News

Facebook Posts

2 days ago

Tommaso Corradi

Caro Sindaco, chi ha mai detto che non è stato fatto niente per le imprese? Vorrei innanzitutto porre l'attenzione su uno dei primi passi che a mio avviso è necessario ora: monitorare che tutte le aziende del territorio che ne hanno diritto ricevano i ristori previsti dal Governo a novembre.
Per quanto riguarda il bando della Camera di Commercio la cifra di incremento per i comuni simili al nostro è andata tra i 3.000 e i 15.000 €. Non sono cifre spropositate. E non avevo nemmeno chiesto che il Comune andasse oltre le proprie prerogative in tema di detassazione. Quanto alla burocrazia, invece, il bando era fatto proprio per sveltire le cose. Mi dispiace molto che Bondeno abbia perso un’altra occasione per le sue aziende: noi avremmo collaborato volentieri, come collaboreremo in futuro, per ogni singola misura destinata alle imprese del territorio, sempre che, a nostro avviso, abbia una ricaduta positiva per i lavoratori e gli imprenditori.
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 week ago

Tommaso Corradi

Oggi 23 ottobre a mezzanotte scade, per le aziende con sede in Provincia di Ferrara, il bando della Camera di Commercio di Ferrara per il finanziamento delle spese sostenute per la ripartenza delle attività dopo lo stop dovuto alla prima ondata del Covid-19.
Sono 500.000 euro messi a disposizione per rifondere tra il 50% e il 55% dei soldi spesi dalle aziende per la sicurezza contro il contagio. L'investimento minimo richiesto è di 1.000 euro e il contributo massimo che può essere erogato è di 5.000 euro.
Sedici comuni della nostra provincia hanno deciso di incrementare il budget per favorire le aziende con sede sul territorio. Tra i comuni che non hanno incrementato il budget, l'unico con più di 10.000 abitanti a non partecipare, c'è Bondeno. Se i soldi stanziati dalla Camera di Commercio non saranno sufficienti a coprire le spese di tutte le aziende di Bondeno che faranno domanda alcune saranno escluse. Diversamente da quello che accadrà per gli altri 16 comuni che hanno pensato di aderire incrementando i fondi a disposizione, le aziende di quei territori infatti avranno risorse aggiuntive a disposizione.

Qui il link al bando:
www.fe.camcom.it/promozione/finanziamenti/bando-per-la-concessione-di-contributi-a-sostegno-della...
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 week ago

Tommaso Corradi

Abbiamo bisogno di un rilancio del territorio, di progetti e di collaborazione che devono per forza passare per le istituzioni di livello superiore, Regione in primis. Il Comune ha però il compito di essere proattivo in questa fase, noi ci siamo per dare una mano, non ci tireremo indietro.“Un territorio abbandonato”. Questo scrivono oggi gli imprenditori di “Bondeno che Lavora” sui giornali. In realtà, il territorio non è abbandonato: è l’ente locale, il Comune, che dovrebbe essere, come si dice oggi, "proattivo", cioè pianificare le azioni opportune e prevedere ciò che accadrà in futuro. Se il Comune non va a cercare le istituzioni più in alto, se non le stimola e le sollecita programmando assieme a loro delle politiche del lavoro e dell’insediamento industriale, loro non vengono a cercare Bondeno.

L’Unione Europea, lo Stato o la Regione non possono decidere per noi. Abbiamo un’amministrazione comunale, eletta dai cittadini, che dovrebbe conoscere le potenzialità del territorio, e l’iniziativa deve partire da qui, da un'amministrazione che coinvolge cittadini, associazioni di categoria e si fa valere nelle istituzioni dicendo: "Io ci sono. Adesso decidiamo insieme dove andare". Questo, purtroppo, non è accaduto negli anni scorsi, con le politiche del lavoro confuse delle precedenti amministrazioni.

Lo si è visto quando la Regione ha firmato, nel febbraio 2018, il “Focus Ferrara”, una versione locale del Patto per il Lavoro della Regione Emilia-Romagna che ha rilanciato l’economia della nostra Regione portandola tra le prime in Europa. Il “Focus Ferrara” porta, per Bondeno, la firma dell’attuale sindaco Simone Saletti, allora assessore alle attività produttive. Che cosa è stato fatto da allora a oggi, di quelle linee-guida che i Comuni si impegnavano a seguire? A Bondeno, praticamente nulla.

È dal 2014 che il programma elettorale dell’attuale amministrazione è sempre quello: è stato proposto un tavolo permanente di sviluppo con gli imprenditori e i soggetti istituzionali del settore economico che non è mai stato fatto. Forse è ora che l’amministrazione si dia una mossa e cominci almeno da qui: ci sono realtà vicine, come Cento, dove questa esperienza ha portato a ottimi risultati. Chiedere per credere!

Noi di “Bondeno in Testa” siamo pienamente disponibili a collaborare a un progetto con il Comune, gli imprenditori e le associazioni di categoria per rendere più appetibile il nostro territorio, per studiare assieme le linee di sviluppo, le filiere, i percorsi dell’innovazione tecnologica, gli investimenti da fare secondo le tendenze di sviluppo nei prossimi dieci anni, e naturalmente il coinvolgimento della Regione, per promuovere la cosa che ci sta più a cuore: occupazione buona e di qualità. Perché senza un piano, o con un piano che guarda solo fino a stasera o al massimo a domani non si va da nessuna parte, tantomeno verso il futuro.
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

3 weeks ago

Tommaso Corradi

Oggi il nostro Consigliere Mauro Verri è intervenuto sul "Resto del Carlino" chiedendo che i soldi risparmiati dalla costruzione della "club house" del Bondeno Calcio vengano usati per cominciare un percorso di rinnovamento delle strutture e degli arredi sportivi.

È necessario prima di tutto sistemare il manto erboso del campo principale, e magari cominciare anche a pensare alla costruzione di un secondo campo in sintetico. E sono necessari anche interventi agli spogliatoi e alla tribuna. Questi fondi potrebbero diventare anche di più se il Comune partecipasse ai bandi regionali per la riqualificazione degli impianti sportivi.

L’ASD Bondeno Calcio in questi ultimi anni ha incrementato enormemente il settore giovanile, ha formato gli allenatori e raggiunto ottimi risultati sportivi. Dobbiamo trovare nuovi spazi per costruire nuovi impianti dove le squadre giovanili e la prima squadra possano fare sport.

Questa è una necessità indispensabile da subito come investimento non tanto sulla struttura, quanto sulla società e sui giovani che si avvicinano allo sport a Bondeno. Continueremo a insistere, nei prossimi anni, perché il livello delle strutture possa sempre garantire che le nostre ragazze e i nostri ragazzi possano dare il meglio, in un ambiente stimolante e sicuro.

#BondenoInTesta Marcello Ferron Marcello Parmeggiani Federico Casari
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

3 weeks ago

Tommaso Corradi

Usiamo la mascherina.

Non tanto e non solo perché ce lo dice una legge, ma per rispetto nei confronti delle persone che ci stanno accanto e come atto di responsabilità verso la nostra comunità.

Buon weekend a tutti

P.S. C'è l'obbligo di avere sempre con sé la mascherina e indossarla anche all'aperto quando non siamo isolati.
Dall'obbligo sono esclusi coloro che stanno svolgendo attività sportiva, i bambini con età inferiore a 6 anni e chiunque abbia disabilità o patologie incompatibili con l'uso delle mascherine.
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Ho appena presentato al Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica il problema delle code davanti agli uffici postali della provincia di Ferrara.

È un problema non solo nostro, ma di tutta Italia, ed è stato già sollevato dal Presidente dell'Associazione Nazionale Comuni d'Italia (ANCI), Antonio De Caro, con una lettera all'Amministratore Delegato di Poste Italiane.

È fondamentale che tutte le istituzioni si impegnino, assieme, perché Poste Italiane allunghi gli orari di apertura al pubblico degli uffici sul territorio provinciale.

Sono consapevole del grande impegno dei dipendenti del gruppo per garantire un servizio essenziale per la cittadinanza. Ma la chiusura di alcuni sportelli e l'accorciamento degli orari soprattutto nei centri più piccoli come il nostro obbligano gli utenti a trovarsi, loro malgrado, in assembramenti e code che aumentano il rischio di contagio.

Mi preoccupa anche l'avvicinarsi della stagione fredda. Chi è in coda, dai più giovani ai più anziani, sarà ora costretto anche a rimanere fuori al freddo e alle intemperie, col rischio di ammalarsi e di diventare sempre più vulnerabile al Covid.

Spero in un atteggiamento collaborativo di Poste Italiane per garantire il benessere e la sicurezza di tutti i cittadini.
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Serata alla Fiera di Pilastri.

Complimenti all'associazione Pilastriamo per l'organizzazione!

Belle iniziative che tengono vive le frazioni.
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Molti di voi mi chiedono un commento sulle indagini della Guardia di Finanza di Genova che ha visto coinvolto anche il nostro Comune nell'ambito dell'inchiesta sui 49 milioni di euro percepiti illecitamente dalla Lega Nord e spariti nel nulla.

Oggettivamente, oltre a ciò che è emerso dalla stampa, non ci sono molti elementi ad oggi.

È giusto e doveroso pretendere chiarezza, sia su ciò che è accaduto a livello nazionale che a livello locale. Questa è una vicenda oscura che riguarda soldi di tutti i cittadini italiani.

L'inchiesta farà il suo corso e la Magistratura individuerà tutte le responsabilità. È però importante che Bondeno non debba soffrire o rimetterci, anche nella reputazione, per le beghe della ex Lega Nord e dei suoi dirigenti, e punti agli obbiettivi da raggiungere per i prossimi 5 anni.

Legare in modo indissolubile un paese ad un partito, anche mediaticamente, è un errore che non ci possiamo più permettere. Anche perché i partiti passano, e Bondeno, con i suoi cittadini, resta.
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Immagine di copertina di Tommaso Corradi ... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Non ce l'abbiamo fatta, abbiamo perso. Ho perso.

Ma il risultato del voto non cancella l'entusiasmo che questa campagna ha saputo raccogliere, i tanti giovani che si sono avvicinati alla politica.

Abbiamo riscoperto la bellezza dello stare tra la gente, di costruire un progetto di bene comune. Dopo tanto abbiamo ritrovato la voglia di provarci, di giocarcela fino in fondo, e questa per me è la più grande delle vittorie.

Per il nostro progetto è solo l'inizio. Dobbiamo lavorare sodo per consolidare quel che abbiamo costruito in questi mesi, per prepararci al prossimo giro, che non ho dubbi sarà nostro. Senza perdere il sorriso, che è il motore di tutto.

Mi sono appena congratulato con Saletti per la vittoria, a lui i miei auguri di buon lavoro per il mandato.

Grazie a chi ci è stato vicino in questi mesi, speriamo di aver restituito almeno in parte la fiducia che ci è stata concessa.
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Colazione al sole, una volta tanto senza preoccuparsi dell'orologio. Non male.
Buon lunedì a tutti 🙂
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

"Tommaso Corradi ha votato".

E anche questa è andata. Un grosso in bocca al lupo a chi sarà impegnato nelle operazioni di voto di questa lunga tornata elettorale: tenete botta e... grazie di cuore.

Buona domenica a tutti. 🙂
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Enjoy the silence... ... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Un altro passo verso il futuro.

#BondenoInTesta #corradisindaco
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Da Pilastri di Bondeno, salutiamo la fine della nostra campagna elettorale: un percorso lungo due mesi con #BondenoInTesta ! ... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Due mesi di parole, passi, incontri: la campagna elettorale vissuta per immagini. Non c'è tutto ma c'è molto. 🙂

(Ma non è finita: vi aspetto questa sera a Pilastri per la Chiusura Campagna Elettorale Tommaso Corradi)

#BondenoInTesta #CorradiSindaco
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Il 20 e 21 settembre si vota.

Come? Con un piccolo, rivoluzionario gesto: mettendoci una croce sopra. Naturalmente al mio nome e ad uno dei simboli collegati. Ricordandovi delle preferenze di lista, che dovranno alternare il nome di una donna a quello di un uomo.

Semplice, no? 🙂

#BondenoInTesta #corradisindaco
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Lotta al degrado urbano e un maggior presidio del territorio sono due momenti che dobbiamo fare incontrare. Perché lontano dai riflettori e dalle narrazioni rasserenanti, a Bondeno un tema sicurezza c'è. E purtroppo, si vede.

Basti pensare al Quartiere del Sole, area ad alta densità abitativa divenuta, in alcune aree, un simbolo di degrado cittadino. Simbolo - purtroppo - ben rappresentato dal capannone a tutti noto come "ex-Coop", da anni in totale stato di abbandono.

L'impatto del degrado urbano, sulla comunità, lo conosciamo tutti: alimenta la percezione di insicurezza, abbatte il valore delle case, genera difficoltà per le attività produttive e commerciali, crea le condizioni per la diffusione del disagio e dell'illegalità.

Degrado che da solo non recede: bisogna contrastarlo con azioni concrete.

Per i cinque anni di mandato abbiamo in mente un piano ambizioso, che vedrà proprio nell'area ex-Coop il cuore della lotta al degrado.

Pensiamo di ridare vita allo stabile abbandonato, di renderlo funzionale a più scopi: presidiare il territorio, dare assistenza ai residenti, riqualificare l'area anche dal punto di vista estetico.

Per fare questo sfrutteremo tutte le opportunità di fondi statali e regionali.

L'idea è di riempire lo stabile con servizi comunali essenziali per l'area, portando al suo interno:
- la caserma della Polizia Municipale
- un ufficio distaccato dell'URP
- il coordinamento della Protezione Civile

Il presidio della Polizia Municipale così organizzato potrebbe diventare un punto di riferimento per l'intero Alto Ferrarese, e porterebbe con sé certamente una maggior presenza sul territorio, con conseguente funzione di controllo.

La conformazione e la dimensione dello stabile, si presta anche a divenire magazzino per lo stoccaggio e la conservazione di macchinari, strumenti e materiali della Protezione Civile, che così potrebbe godere di spazi adeguati alle proprie attività.

Inoltre, l'organizzazione di un distaccamento dell'URP avvicinerebbe significativamente il comune ai cittadini.

Un progetto di rinascita del quartiere sicuramente complesso e da accompagnare ad altre azioni di riqualificazione, ma indispensabile per ridare dignità ad un pezzo di paese.

#BondenoInTesta #CorradiSindaco
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Tra tre giorni si vota.

Ripartiamo da qui, da uno sfondo blu e da riccioli un po' spettinati.

Se penso che sono già passati due mesi da quando abbiamo lanciato la mia candidatura, mi vengono i brividi.

Non so sinceramente come andrà a finire, ma posso dire che è stata un’esperienza fantastica, che rifarei mille volte.

Un'esperienza collettiva, che ha visto raccogliere intorno al progetto di Bondeno in Testa un numero importante di ragazze e ragazzi, molti dei quali alla prima esperienza concreta in politica.

Di per sé un grande successo, se pensiamo al complesso rapporto tra la politica e i giovani, e in particolare alla difficoltà delle classi dirigenti di crescere, formare, responsabilizzare i politici del futuro.

Sembra un dettaglio, ma se non riusciamo a crescere l'interesse e l'entusiasmo per la cosa pubblica nelle nuove generazioni, ci ritroveremo tutti quanti un futuro senza visione, senza innovazione, in cui a nuovi problemi verranno proposte vecchie soluzioni, per definizione superate e inadeguate.

Ma non fermiamoci al dato anagrafico.

Perché se è vero che nel nostro gruppo ci sono tanti giovani (me compreso), tra loro troviamo profili con qualità, competenze, saperi ed esperienze che potranno essere portati a valore nell'amministrazione del territorio.

E - aggiungo - il nostro progetto è ancora di più.

E' un mix di contaminazioni. Vi sono rappresentate generazioni, territori, professioni e modi di intendere. Abbiamo cercato di fare una sintesi ampia e colorata della società civile, con l'aggiunta di un pizzico di entusiasmo, che è il motore che muove le grandi imprese.

In questi mesi abbiamo parlato di progetti su lavoro, sanità, associazionismo, sicurezza, viabilità, famiglia e tanto altro, cercando sempre di partire da una base critica ma senza preconcetti.

Tenendo fermo l'obiettivo di guardare ad una prospettiva che miri lontano nel tempo, e che sappia collocare Bondeno in un contesto di interazioni con i territori vicini, senza paura di condividere, collaborare, creare progettualità comuni.

Una prospettiva che non perda l'ambizione di sentirsi pienamente "europea".

Come si dice: crederci è un buon inizio, provarci è già parte del lavoro. Proviamoci, "provateci".

#BondenoInTesta #CorradiSindaco
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook

1 month ago

Tommaso Corradi

Ieri l'Assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini - che ringrazio per la disponibilità - è stato con noi per parlare di sanità locale e delle sue prospettive.

E' un tema caldo, che in campagna elettorale spesso esce in maniera distorta: cercando ovunque colpe di chiusure, anche laddove non ci sono.

Noi non dobbiamo cercare colpevoli, ma individuare soluzioni e cogliere opportunità, che a questo giro sono importanti e che vedono nella Regione una sponda disponibile ad accogliere istanze chiave per il territorio.

Con l'Assessore abbiamo condiviso l'idea che - specie dopo la pandemia - la sanità o è territoriale, o non può svolgere la sua funzione di presidio e tutela della popolazione.

E mi riferisco ad un'area vasta che certamente interessa tutto l'Alto Ferrarese, di cui Bondeno potrà diventare un punto di riferimento. Sono tanti gli interventi necessari.

Oltre al completamento dei servizi della Casa della Salute, con l’aggiunta di nuovi servizi ai poliambulatori (neurologia, pneumologia, dietologia, nefrologia), abbiamo previsto il potenziamento dei servizi di radiologia e della diagnostica con un aumento del personale medico in questa specialità (oggi carente), e infine un potenziamento della diabetologia, che darebbe la possibilità allo specialista di somministrare quelle terapie innovative che i medici di medicina generale oggi non possono prescrivere, con in più la presenza di un dietologo per offrire un percorso di cura e prevenzione più completo.

L'Assessore non ha solo raccolto le nostre istanze, ma ha anche promosso due proposte innovative per Casa della Salute, su cui lavoreremo sin da subito. A partire dall’istituzione del “gastropack”, un metodo rivoluzionario di diagnostica gastroenterologica già sperimentato in Emilia-Romagna, che prevede pacchetti personalizzati di visite ed esami di primo livello pianificati in collaborazione paritaria dal medico di medicina generale e dal gastroenterologo.

La seconda è l’idea di dotare i medici di medicina generale di strumenti diagnostici all’avanguardia, in particolare di una nuova generazione di ecografi portatili palmari e altri strumenti di piccole dimensioni per permettere una maggiore rapidità nella diagnosi iniziale.

Per quanto riguarda il secondo lotto del fabbricato dell’ospedale, che sarà costruito con fondi regionali e assicurativi (contando anche il primo lotto) per un totale circa di 11.500.000 € e sarà consegnato come contenitore sostanzialmente vuoto, abbiamo l'obiettivo di portare la casa protetta da 40 a 120 posti, e di portare a termine il previsto ospedale di comunità per patologie croniche riacutizzate che non possono essere gestite a domicilio, affiancato da un servizio di fisiatria e fisioterapia e da un hospice.

Da fare ce n'è tanto, ma siamo pronti.

#BondenoInTesta #CorradiSindaco
... See MoreSee Less

Vedi su Facebook